>!-- End WMT -->

Blog

Aerofagia e meteorismo. Come evitarli

Quali sono gli accorgimenti per evitare questi fastidiosissimi disturbi per ritrovare il benessere.

L’aerofagia consiste in una eccessiva ingestione d’aria con la deglutizione e si verifica per lo più in soggetti ansiosi o sotto stress. Nello stomaco l’aria in eccesso ristagna, mischiandosi alle secrezioni gastriche e disturbando i processi digestivi.I sintomi sono:  un fastidioso senso di tensione gastrica, bisogno di eruttare frequentemente ed a volte anche sintomi come dispnea o dolori precordiali che possono allarmare la persona che ne soffre. Dopo che siano state escluse cause organiche, la prevenzione va rivolta ad attenuare le cause di stress, ed a modificare le abitudini alimentari (mangiare con calma, masticare accuratamente, evitare chewingum, bevande gassate, ecc.). Per la terapia sono indicati i preparati antischiuma a base di dimeticone, che agisce diminuendo la tensione superficiale delle bolle d’arìa intrappolate nei succhi gastrici, facilitandone così l’emissione. Il meteorismo consiste in una abnorme presenza di gas nell’intestino; le cause vanno ricercate in uno squilibrio dei processi fermentativi-putrefattivi intestinali e in una discinesia dell’ intestino , che ostacola l’emissione dei gas; i due fattori sono spesso concomitanti, creando un circolo vizioso. I sintomi vanno da un vago senso di malessere e tensione addominale a stipsi, tenesmo, dolori più o meno intensi, fino a vere e proprie coliche.  Anche nel meteorismo, dopo avere escluso patologie organiche, occorre regolare la dieta, escludendo o riducendo i cibi che possono aumentare la produzione dei gas intestinali (farinacei, latticini, fagioli, legumi secchi in genere, ecc.). Per la terapia ci si può avvalere di farmaci procinetici , ma per lo più è risolutivo il semplice carbone attivato, che, come il dimeticone, agisce esclusivamente per via fisica: grazie al suo elevato potere assorbente ingloba i gas in eccesso e ne consente l’ evacuazione attraverso le feci; inoltre, favorendo la distensione delle anse intestinali, contribuisce a regolarne la motilità. L’associazione di dimeticone e carbone attivato può essere indicata in entrambe le patologie, che per altro si presentano frequentemente associate. Su questo principio è stato formulato un preparato a base di carbone attivo e dimeticone contenuti in due capsule pro dose; di queste una agisce a livello gastrico, l’altra, gastroresistente, arriva intatta nell’intestino dove si libera ed esplica la sua attività. In tutti e due i disturbi è utile usare oli essenziali micro incapsulati che con la loro azione antisettica aiutano a creare uno stato di asepsi che crea un miglioramento immediato sulle due patologie.

Top

Lascia un Commento

Required fields are marked *.


Top

Ti possiamo aiutare. Chiamaci+39.010.84.44.134

Rimani in contatto con noi, non te ne pentirai!